Urbino, città del Rinascimento

Urbino, città del Rinascimento

A poca distanza da Cattolica troviamo Urbino, borgo che raggiunse il suo massimo splendore sotto la Signoria di Federico Montefeltro.
Invitò alla sua corte artisti, pittori e architetti per renderla una delle cittadine più belle del Rinascimento in grado di conquistare il cuore di chi la guarda.

Tra i monumenti rinascimentali il Palazzo Ducale è quello più imponente, una vera cittadella fortificata, costruita nell’arco di 30 anni. I suoi saloni finemente decorati ospitano le famose opere della Galleria Nazionale delle Marche, tra cui quelle di Raffaello Sanzio originario del luogo, Tiziano e Piero della Francesca.

Uno dei luoghi più suggestivi è la Rampa Elicoidale, una scalinata all’interno di uno dei torrioni, che collega il centro storico del Palazzo Ducale alle Stalle Ducali, anche dette Data, stalle che potevano contenere fino a 300 cavalli.
Nel centro storico troviamo il Duomo, opera del Rinascimento perduta in seguito a 2 terremoti e ricostruita nel 1800. Dallo stile neoclassico saprà stupire i suoi visitatori tra le bianche navate e la maestosa cupola.

Tra le strade e dintorni non mancano agriturismi e ristoranti per gustare i piatti e i prodotti del territorio come la crescia sfogliata, la Casciotta o il Salame di Urbino.

Torna alla pagina precedente